Skip to content

Saddam è morto

dicembre 31, 2006

Saddam è morto. Fine di un ditatore. E’ stato impiccato in diretta TV. Il mediovo è tornato? No. Il semplice risulttato di una escalation iniziata dal governo americano a fine 2001 quando, per combattere il terrorismo, si è cominciato a violare le stesse regole che fino ad oggi hanno retto il sistema democratico. E che costituiscono il nostro vanto. Al di là di questo, è evidente che il processo a Saddam si sia rivelato un boomerang. Ne mancavano altri due, di processi che non sono stati fatto perchè il reato ormai è estinto. E, forse, da quei processi sarebbe emerso che le responsabilità per quello che accadeva in Iraq era anche un po’ dell’occidente. Quindi, ecco che il dittatore viene eliminato. Mediaticamente. Anche, perchè no, per aiutare una Casa Bianca alla quale nessuno crede più. Anche se, probabilmente, se proprio bisognava  mettere a tacere un personaggio scomodo come Saddam, si potevano usare altri metodi. Più sottili. Più raffinati. Più barbari, forse. Ma che, forse avrebbero commosso il mondo un po’ meno e avrebbero fatto molto meno incazzare i fondamentalisti islamici. I precedenti, Milosevic in testa, insegnano.  Solo che c’è qualcuno dall’altra sponda dell’oceano tanto pieno di complessi di inferiorità da essere disposto a tutto pur di apparire un grande Presidente. Il processo a Saddam, infatti, era considerato una specie di nuova Norimberga. Tuttavia mncando del rigore e della imparzialità che questo ha avuto. Purtroppo Bush si è sbagliato.

Annunci
2 commenti
  1. Vionne permalink
    dicembre 31, 2006 12:26 pm

    Si è vero che è tornato il medio evo e poi almeno andassimo in avanti… ma stiamo precipitando indietro…
    che tristezza….

  2. Dolcelei permalink
    gennaio 1, 2007 11:38 pm

    E’ morto Saddam..e non riesco ad avere pietà, anche se non trovo giusta la pena di morte..Ma in questa storia di giusto non c’è stato nulla..un fallimento totale..!

I commenti sono chiusi.