Skip to content

Nord ipocrita e frattaglie varie

gennaio 14, 2008

L’ipocrisia del Nord Italia fa schifo. Non è possibile che l’Italia si dimostri ancora divisa e impotente nei confronti di un’emergenza, quella dei rifiuti in Campania, che riguarda tutti se non altro percè riguarda milioni di nostri cittadini. I problemi che la città di Napoli evidenzia, li abbiamo già trattati e sono sulla bocca di tutti, oramai. Ma, che il Nord, per motivi tutti politici, si dimostri sordo alle esigenze della collettività fa orrore se consideriamo che la Lombardia e altre regioni, quando si sono verificati gli stessi problemi nel loro territorio, hanno fatto affidamento su altre aree del nostro paese, non contando la faccenda dei rifiuti tossici finiti in Campania e in mezza Africa i quali sono costati la vita ad una giornalista che si chiamava Ilaria Alpi. Ora che tutti devono dare una mano, tutti si tirano indietro. Che schifo. Ammirevole il coraggio di un governatore che si chiama Renato Soru che ha accettato di farsi carico del problema e di far rispettare le proprie decisioni, anche con le manganellate. Al di là degli abusi qui messi in evidenza, in fondo, lo Stato deve operare anche così. In questo scenario non apocalittico ma quasi, sono stati conferiti pieni poteri a De Gennaro: è ora che lo Stato difenda le proprie decisioni anche con la forza.

Annunci
One Comment
  1. anonimo permalink
    gennaio 14, 2008 10:46 am

    INVITO !
    VIOLENZA DI STATO! La giornalista mi ha chiesto come si chiama questa persona che ti perseguitava? Ho risposto: Lussese Vincenzo, il capo dei servizi segreti romani.La giornalista ha cominciato balbettare dopo la mia affermazione come successo a molti che mi hanno fatto questa domanda! Mi ha Guardato in faccia e mi ha detto: io non posso aiutarti!Non ho mai chiesto l’aiuto per essere salvato del mostruoso sistema con cui mi battevo da solo, ma segnalavo il mio caso per essere ripensato per favorire il bene comune! Volevo assicurarla che, lei non può aiutarmi, ma ho detto: sì, sì lo so, perché si tratta di una storia sporca che controllavano i servizi segreti ingiusti! Ho concluso…. Il Corriere della sera: Lemin (con il permesso di soggiorno) parla un buon italiano, ha un blog nel quale racconta le sue vicende (295 febbrili pagine, dice d’aver subito l’ingiustizia (di sicuro c’è che è stato sgombrato della baracca nella quale aveva attrezzato la sua vita) chiama se stesso “ricercatore di diritti umani in campo in internazionale” e ha cura di sé stesso malgrado tutto. Vedi il blog.

I commenti sono chiusi.