Skip to content

Walter Veltroni

marzo 2, 2008

Non capirò molto di Politica e di alleanza, ma circa 12 ore fa ero a Grosseto ad applaudire Veltroni. C’è  qualcosa in quell’uomo che mi colpisce. Non si tratta di carisma, si tratta di qualcosa di diverso. Forse, si tratta di attenzione per le persone in quanto tali, di una voglia di non attaccare frontalmente nessuno. Ma non è neanche questo. Quello che mi colpisce davvero è che quell’uomo vuole darci fiducia. Vuole che noi crediamo in noi stessi. Perchè, come italiani, dobbiamo vergognarci delle nostre origini. Guardiamo quello che abbiamo costruito in 150 anni di storia: in cinquant’anni siamo diventati uno tra i Paesi leader in Europa. Poi, la Prima Guerra Mondiale, il Fascismo, il Secondo conflitto Mondiale. Ma eccoci di nuovo qua, a esercitare, ancora una volta, il ruolo di leaders nel nostro continente. Dobbiamo smettere di pensare a noi stessi come ad un caso particolare in negativo: la nostra storia dall’unità ad oggi è un racconto ai limiti della leggenda che nessun altro popolo sarebbe stato in grado di superare. Neanche l’organizzazione terroristica più pericolosa d’Europa è riuscita a farci cadere, per cui, perchè non credere in noi stessi?

Annunci
3 commenti
  1. PierreGringoire permalink
    marzo 2, 2008 12:38 am

    quoto quoto

  2. JohnShadows permalink
    marzo 2, 2008 1:35 am

    Perché la sinistra cambia leader e la destra no? secondo me hanno fatto un gran colpo mettendo Veltroni.. l’uomo giusto al momento giusto.. uno che ha voglia di cambiare..

  3. Alessandro74 permalink
    marzo 2, 2008 10:10 am

    Come si vede che negli ltimi sette anni non hai vissuto a Roma :). Saresti saturo di questa bontà, e vorresti non scoltarlo più.
    Saluti.

I commenti sono chiusi.