Skip to content

Aereoflot: giù le mani dall’Alitalia

aprile 18, 2008

Sinceramente, ho una grande simpatia per i Russi. Un popolo dalla pazienza e dalla tenacia uniche, ma, sinceramente, di vendere a loro l’Alitalia non ho voglia. Già pago mal volentieri il loro gas. Figuriamoci se, ora, si devono prendere anche l’Alitalia. No signore. Il fatto è questo: o il mondo lo si vede per quello che è oppure è bene tacere. La Russia è tutto meno che un Paese liberale e democratico e il suo modo di muoversi, come un serpente a sonagli in mezzo alle pietre, non mi piace. La Russia si sta riorganizzando e, per quanto mi riguarda, sta già rompendo troppo le scatole a noi europei e la sua influenza cresce sempre di più. Servendoci del pensiero di Carlo Jean possiamo inquadrare il modus operandi  russo secondo il modello delle azioni successive il quale prevede che chi agisce faccia piccoli passi nel silenzio generale per ottenere un risultato di portata strategica. Putin sta agendo così. Ce ne siamo resi conto?

Annunci
One Comment
  1. willingnabel permalink
    aprile 18, 2008 2:59 pm

    a grandi linee è vero, l’atteggiamento è questo e i russi sono molto bravi nell’ottenere sempre quello che vogliono, in un modo o nell’altro, o, se necessario, in un altro ancora.

I commenti sono chiusi.