Skip to content

Guardandomi il blog

giugno 17, 2008

Guardandomi il blog ho la sensazione di guardarmi il pene e scoprire di avercelo piccolo. Andrebbe tutto vivacizza, desterilizzato. E’ così, così, freddo il mio blog. Talmente freddo che potrei postarci un quarto di bue e lasciarlo lì per un anno: lo ritroverei come appena macellato. E cosa dire dei post. Tutti così, così, così brutti. Anacoluti da bambino analfabeta di quarta elementera, riflessioni da coglione. Sono messo bene. Serva colore serve vita, vitalità. Voglio attenzione, voglio energia. Mi manca l’aria e l’allegira, perciò, uffa, mi sono messo a copiare i bandabardò. E’ proprio finita, fine della comunicazione. In attesa di sviluppi di un certo peso, in attesa che le mie seghe mentali partoriscano qualcosa. Ma, come si faccia a partorie con una sega, questo è un’altro paio di maniche. Al massimo, si possono tagliare gli alberi. Se faccio queste battute sono davvero ridotto male. Vi prego interdicetemi, fatemi del male! Io, per oggi, chiudo qui. A presto, vi voglio bene. A tutti? No, quasi. (faccia con broncino)

Annunci
3 commenti
  1. 18emme75 permalink
    giugno 17, 2008 5:39 pm

    A me non pare freddo…
    Meglio di quelli coi glitter, lo è senz’altro.

  2. fpmassam permalink
    giugno 17, 2008 5:59 pm

    @ 18emme: hai ragione, però, sento che manca qualcosa. Hai presente quando guardi una stanza, vedi che c’è tutto, ma sai manca qualcosa? Ecco provo anche quella senaazione lì

  3. freelawyer permalink
    giugno 18, 2008 9:08 am

    dipende dagli occhi

I commenti sono chiusi.