Skip to content

Il lato oscuro del blogging

luglio 4, 2008

Occuparsi di faccende di cui si occupano i media mainstream è facilissimo. Facile commentare, facile fare visite. Io ho una media di 20 visiste scarse al giorno, mi sono occupato di rifiuti napoletani e ho ottenuto 35 visite per una 70ina di pagine visualizzate. Insomma, non è bello. Credo che comincerò, in maniera molto più sistematica, a occuparmi di internet e di comunicazioni in quanto portatiri di linguaggio e a occuparmi di roba di largo consumo soltanto in seguito. Fare il blogger significa sviluppare un proprio linguaggio. Servirsi di contenuti già processati è un po’ come cedere al alto oscuro, tuttavia, se guardiamo la top 5 dei blogger più influenti è difficile trovarne alcuni che si occupano di notizie in senso giornalistico: Beppe Grillo non è un giornalista eppure è il secondo blogger più influente d’Italia.
Check this out (da wikio):

top5blogger

Annunci

I commenti sono chiusi.