Skip to content

Pensierino del mattino sulla guerra

agosto 10, 2008

Preoccupato come non mai per la crisi in Georgia, mi permetto di riflettere non sulle cause di quella crisi, ma sul suo svolgimento. Quello che sta avvnenendo nel Caucaso è una guerra. E’ una guerra in quanto è un duello, è una guerra in quanto prosecuzione del processo politico, è guerra in quanto triedro composto da politica, guerra e caos. La cosa interessante, da un punto di vista accademico di questo conflitto è che si tratta di una guerra tra stati. Perchè è interessante? Perchè di guerre tra stati, negli ultimi tempi, se ne sono viste sempre di meno. Tuttavia, questa crisi mette in evidenza come un conflitto StatoVs.Stato sia sempre possibile e sia una opzione da tenere sempre presente quando, in sede diplomatica, si discute di interessi vitali per lo Stato come la sua integrità territoriale. Non si tratta di esaltare la guerra alla maniera di D’Annunzio o dei futuristi, ma di prenderla in considerazione come entità in grado di influenzare e travolgere la vita di ognuno di noi.

Annunci

I commenti sono chiusi.