Skip to content

Copertura mediatica della crisi georgiana

agosto 11, 2008

Guardando come la copertura mediatica della crisi in Georgia, mi sembra di essere tornato indietro di dieci anni. Non esistono quasi immagini amatoriali. Su youtube ci sono video catturati da operatori mainstram. Insomma, i professionisti hanno assunto il controllo della copertura mediatica della guerra. Il che significa che la trasparenza in questa crisi sarà un problema. Al di là delle opinioni personali, per tutti noi appassionati della rate diventa chiaro come sia problematico realizzare un giornalismo diffuso al di fuori degli Stati Uniti e dell’Europa occidentale. E’ una presa di coscienza che deve farci riflettere e deve mettere in evidenza come i mainstream abbiano ancora un margine di ventaggio quasi decisivo nei nostri confronti. Pazienza, ci rifaremo.

Annunci
One Comment
  1. Giuseppe82 permalink
    agosto 11, 2008 12:30 pm

    L’informazione libera è un bene sempre più raro

I commenti sono chiusi.