Skip to content

Il Viaggio in Italia di Goethe: ho buttato 12 €uri

febbraio 5, 2009

Goethe era un cretino. Altro che il letterato protoromantico eccellente in tutto e che era in sintonia con il proprio tempo! Non capiva un cazzo! Cosa vai ad Assisi a vedere il Tempio di Minerva che (tra l’altro) è brutto e dai dell’infelice alla chiesa di San Francesco?

A parte che la chiesa suddetta ci è costata un botto rimetterla in piedi dopo il terremoto del ’97. Goethe mio, non è che se una cosa ha i capitelli corinzi è figa per definizione, mentre, almeno, dare un occhio a Giotto non è così disdicevole credo. Però il fuggiasco di Weimar, non la pensa cosìe se ne va dritto verso Roma.

Considerando che la maggior parte di quello che c’è nel centro-Italia è contemporaneo o anteriore alla Basilica di San Francesco… Caro mio Goete, perchè venire in Italia e scandalizzarsi di tutto il medioevo che c’è? Non potevi studiare un po’ meglio e capire che c’è della grazia anche nel gotico.

Goethe, vai a farti fottere!

Annunci
One Comment
  1. faberex permalink
    febbraio 6, 2009 12:53 am

    Lo scetticismo autentico aspetta serenamente senza erigere idoli surrettizi.

I commenti sono chiusi.