Skip to content

Forum Power

marzo 3, 2009

La mia amica darkdomino ha iniziato un aspro confronto con la G.S.A utilizzando i linguaggi più sofisticati della rete. Il problema nasce da vari problemi, che chi firma contratti con questa azienda di animazione per villaggi turistici, si trova ad affrontare.

Il problema è che la differente capacità contrattuale che hanno i ragazzi che firmano con quest’azienda è di gran lunga inferiore rispetto a quella della G.S.A. Il che significa che i simpatici rompiballe che guastano le nostre vacanze in villaggio vivono la loro esperienza lavorativa in condizioni poco consone alla loro attività di portatori d’allegria.

Ora, a me non interessa tanto che gli animatori vengano sfruttati (sempre troppo poco) la cosa interessante della faccenda è che si sono organizzati utilizzando mezzi che noi geek da quattro soldi consideriamo piuttosto obsoleti.,

Cazzo, il forum! Io l’ultima volta che ho postato su un forum è stato per insultare quelli di Fadders. Loro, gli scassaballe, stanno veramente mettendo sotto scacco la G.S.A. , un gigante da parecchi €uro di fatturato. Noi abbiamo dovuto aspettare mesi prima della soluzione della faccenda-Sarnari, mentre loro hanno attirato l’attenzione di Google su di sè.

Provate a scrivere G.S.A. Club sul vostro motore di ricerca preferito e vedrete che il terzo risultato è la thread iniziata proprio da Darkdomino, tra l’altro, qualcosa tipo tre mesi fa e ancora attiva. Ovviamente, la risposta dell’azienda non si è fatta aspettare: sul blog della mia amica hanno sguinzagliato un paio di troll che le hanno un po’ rotto i santissimi, ma niente di che.


Questa storia ci insegna che Internet è uno strumento di allargamento della sfera pubblica e che chii è capace di utilizzarla meglio vince. Io, per mio conto, faccio abbastanza schifo da questo punto di vista. Però, volendo, le potenzialità sono enormi. Basta saperle utilizzare. Chi avrebbe mai pensato che un forum mettesse in scacco un gigante dell’animazione in villaggio?

Annunci

I commenti sono chiusi.