Skip to content

Monica Faenzi ci crede davvero?

marzo 15, 2010

Massimo rispetto per Monica Faenzi. Ma, mi chiedo, può davvero vincere queste elezioni regionali. Quante chance ha? Guardando i suoi manifesti  e la sua campagna elettorale ecco quali sono:

ZERO, NADA, RIEN, NONE

Non entro nel merito della campagna elettorale, ma, mi chiedo, il PdL, con i mezzi che ha, non poteva davvero fare meglio di così?

Manifestone di Monica Faenzi

Per quanto lo slogan non sia maoe, voglio dire, questa elaborazione grafica la facevo anche io! Soprattutto, mi stupisce come sia old fascion un po’ tutta la campagna del sindaco di Castiglione della Pescaia. Il sito Internet ha l’unico plus nell’essere basato su wordpress. Per il resto, è un sito di partito che serve a pochino. Non come Enrico Rossi che, su Internet e per Internet ha costriuito la propria campagna elettorale.

I manifesti, è vero, non sono granchè, in quanto tali. Ma, visti secondo una logica multimediale (crossmediale, dicono le persone serie) è riuscito a veicolare tutta una serie di messaggio che, alla fine pagheranno in termini di voti. Da manuale, la faccenda del manifesto sui termovalorizzatori che si è diffusa viralmente in tutta la Toscana. D’altronde, non è un caso che ci sia webgol di Antonio Sofi, dietro la campagna di Rossi. Non so se i ragazzi di Webgol l’abbiano fatto del tutto consapevolmente, ma, se fosse così, tanto di cappello e, spero, venga, presto, usato come case study per qualche manuale di comunicazione politica.

Manifestione Virale

Al di là dei manifesti, il vero svantaggio che ha la Fanezi è in un PdL che, in Toscana, esiste quasi solo in Consiglio Regionale e che non è in grado di insediarsi sul territorio diventando una minaccia seria nei confronti del Pd.

Peggio per loro. Io voto Rossi!

Annunci

I commenti sono chiusi.