Skip to content

VAFFANCULO, BEPPE GRILLO.

marzo 30, 2010

Se non ci fosse stata una lista a 5 stelle, Mercedes Bresso avrebbe vinto in Piemonte. Dati del Ministero alla mano, quel 4% quei novanta mila voti sono costati la vittoria del centrodestra a queste elezioni. Per questo, credo, serve che il centrosinistra,$ attraverso gli strumenti della democrazia, riesca a cancellare ed espellere dalla vita pubblica questa manica di personaggi particolari capaci solo di rompere i coglioni a chiunque voglia fare qualcosa di buono nel nostro Paese.

Perchè è stata fatta la guerra a Gentiloni ai tempi della gara per il wi-max? Perchè continuare ad urlare che vanno mandati a casa tutti i partiti e poi dire che si vuole il rispetto della Costituzione? Perchè mandare affanculo chiunque non la pensi come loro? Che gioco fanno? Qualsiasi esso sia, non fanno altro che fare regali al centrodestra. Il Piemonte è un caso emblematico, come preoccupante è il caso Emilia Romagna dove la Lista 5 stelle ha espresso il terzo candidato con più voti nonostante l’Emilia Romagna sia una tra le regioni meglio amministrate d’Italia. Abbiamo un problema.

Probabilmente, il centrosinistra sbaglia a voler lottare contro il Pdl. La vera partita si gioca, per certi aspetti paradossalmente, contro la Lega, Di Pietro e Beppe Grillo. In altre parole, le estreme. Da un punto di vista partitico, PdL e Pd sono allo stesso livello. Per questo il PdL farebbe meglio ad evitare trionfalismi. I veri vincitori sono Lega, Idv e Beppe Grillo. E’ lì che il Pd può trovare i voti che gli servono. basta che lo capiscano.

Annunci
16 commenti
  1. Fenix permalink
    marzo 30, 2010 2:04 pm

    e sei sicuro che quei 90 mila abbiano votato grillo perchè l’alternativa sarebbe stata per loro l’astinenza?

  2. marzo 30, 2010 2:42 pm

    astinenza? astensione, casomai. Si, sono abbastanza sicuro. Non è che quei voti si sono generati da soli. Da qualche parte li hanno presi e non è una questione di astensionismo perchè i fenomeni astensionistici sembra abbiano colpito entrambe le coalizioni.

  3. Ilio Papanti permalink
    aprile 12, 2010 9:24 pm

    Ti rileggo dopo diversi mesi ma secondo me continui ad avere dei problemi, fatti vedere dai retta, senza rancore…
    “Da un punto di vista partitico, PdL e Pd sono allo stesso livello” infatti sono la stessa cosa , ci sei quasi arrivato!

    salutami fassino e signora e l’amico sani….

  4. aprile 13, 2010 10:48 am

    Onestamente, come me dovrebbero farsi vedere anche tutte le altre centinaia di migliaia di persone che si ostinano a votare PD, PDL e Lega. Onestamente non credo che siamo tutti malati mentali, dato il numero. Forse, chi i deve far vedere, sono altri.

  5. Antonella permalink
    aprile 13, 2010 1:13 pm

    Un po´di giorni fa ho scritto al blog di quel verme, che anche per me e’ il figlio di puttana e, in tanti dicono anche pedofilo, Paolo Barrai di Mercato Libero. Chiesi solo una opinione, con tono e linguaggio pacato ed educato, e venni offesa e umiliata in pubblico. Ho risposto di nuovo, e mi han bannato. Questo Paolo Barrai e’ un puzzolente topo di fogna, a mia sorella ha fatto perdere ventimila euro in Borsa, in quanto gli consigliava di vendere allo scoperto in Borsa, mentra la stessa saliva fortissimamente, nel aprile 2009. E quando lei telefonava per chiedere spiegazioni, questo bastardo razzista di Paolo Barrai, manco gli rispondeva, addirittura, gli diceva ma vaffan…o e metteva giu. Ora se la vedra’ con me, che sono in Polizia: una denuncia e una indagine sul suo passato criminalissimo ( ha gia`patteggiato tantissime condanne in vari Tribunali d´Italia) e presente ancor piu`criminale, a questo arrogante porco figlio di puttana di Paolo Barrai, non la levera’ nessuno. A lui e a un suo complice con contatti mafiosi, Lorenzo Piacentini di Deutsche Bank. Sti fascisti di merda, che si sentono tanto i padroni, che offendono, umilinano, rovinano le vite altrui e ridono, poi, arrogantemente, davono far meno glii spacconi

  6. aprile 13, 2010 1:32 pm

    Mi dispiace molto oper te e per tua sorella, ma cosa c’entro io con Paolo Barrai e con Lorenzo Piacentini. Perchè ne parli in un post del quale non si parla nè dell’uno nè dell’altro?

  7. Andrea permalink
    aprile 15, 2010 3:19 pm

    Ragioni come un politico marcio. Il PD non deve cercare voti ma programmi attendibili e poi quando ne avrà l’occasione, e l’ha già avuta pochi anni fa, metterli in pratica. Così si ottengono voti e consenso. Ma mi spieghi come fai a ragionare in termini di “I veri vincitori sono Lega, Idv e Beppe Grillo. E’ lì che il Pd può trovare i voti che gli servono”. Servono a cosa? A sostituire gli interessi dei Pdl Lega con i propri? Ma vaffanculo tu, scusa.

  8. aprile 15, 2010 9:15 pm

    In politica si ragiona da politici. Il PD deve portare avanti i miei interessi che sono quelli di una sanità pubblica, di una gestione equilibrata dei rifiuti e del territorio, di una politica di difesa fatta con professionalità, di una politica infrastrutturale basata sulla logica del fare bene non del non fare, di una gestione dell’istruzione fatta con equilibrio, cosa che fece il buon Mussi con il suo DM 270/07 e di una politica fiscale che permetta ai lavoratori di smetterla di pagare allo Stato il 40% dei loro stipendi. Almeno, il PD di queste cose parla. Beppe Grillo?

  9. Andrea permalink
    aprile 16, 2010 10:46 am

    Il PD fino ad ora ha solo sussurrato questi temi e quando ha avuto la possibilità non li ha messi in pratica. Inoltre, sono temi trattati anche dal Movimento 5 stelle, tra molti altri. Il tuo attacco è pretestuoso, se fai finta di ignorare i contenuti del Movimento. Affermare che il Movimento non esprime delle proposte significa delle due l’una: o sei fazioso o non conosci bene il Movimento. E non facciamo finta che il PD governa bene e secondo etica le proprie regioni. Ti scrivo dalla Basilicata e lo so benissimo. Saluti

  10. Andrea permalink
    aprile 16, 2010 2:40 pm

    Sono questi gli interessi del PD, altro che le chiacchiere: http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2473802&yy=2010&mm=04&dd=16&title=a

  11. aprile 16, 2010 9:24 pm

    A parte che in Toscana il Pd amministra come si deve e che al Sud avete voi un problema di società civile che dovete essere in grado di risolvere da voi e che cercare la risposta in Beppe Grillo è un segno di debolezza e di scarsa vitalità, a parte questo, prima verificherò se hai ragione (e il fatto che questo articolo sia venuto fuori sul giornale di Travaglio mi fa pensare che le cose non stiano esattamente così) e anche se fosse, non è che questo mi impedisca di riconoscermi nel centrosinistra. Avrò un motivo in più per lamentarmi quando vedo il parlamentare eletto nel mio collegio, ma non per smettere di votare un Pd che nelle linee programmatiche rispetta l’Italia che io, Francesco Piccinelli, voglio. Credimi, conosce Beppe Grillo, lo seguo da sempre e non nascondo che, per un periodo, non mi dispiaceva. Solo, mi sono fatto questo ragionamento. Una volta mandati al diavolo i partiti attuali, rimane solo il movimento 5 stelle, giusto? Lo spazio per una voce diversa, dove sarà? Che schifo di democrazia volete costruire? Invece di dirmi che non conosco, che non so, che sono fazioso, rispondi. Comincia a dirmi: qual è la posizione del movimento 5 stelle sul caccia F35? Come il Movimento 5 stelle intende finanziare le università? Sarà, secondo il movimento Stelle, completata la Torino-Lione? Che ne sarà del programma sui termovalorizzatori nel napoletano? Qual è l’idea di Beppe Grillo per riformare la Giustizia? E il federalismo? Onestamente, dal blog di Grillo non ho desunto le risposte alle mie domande. Se tu sei in grado di rispondere, auguri. Se i tuoi argomenti saranno convincenti, mi iscriverò anche io al movimento.

  12. Andrea permalink
    aprile 17, 2010 11:22 am

    Ma guarda che io non voglio convincerti a iscriverti al movimento nè dissuaderti dal votare PD…a me piacerebbe molto che il Pd si organizzasse decentemente in modo da realizzare quello che ogni tanto predica e lo voterei anche io, come ho fatto al ballottagio per il sindaco nella mia città perchè l’alternativa, che non era neanche del PDL ma liste civiche create ad hoc, era terribile secondo me e secondo la maggioranza perchè abbiamo vinto. Siccome tu hai scritto in questo articolo il PD ha perso per la presenza del Movimento, io non sono d’accordo. Se il PD avesse lavorato bene in questi anni non avrebbe perso voti. E’ facile dare la colpa sempre agli altri invece di guardare in casa propria e risolvere una volta per tutte i propri problemi. O vuoi negare che nel PD ci siano problemi, grossi problemi? Poi metti sempre in mezzo Beppe Grillo ma guarda che i Movimenti delle varie città sono autonomi e si organizzano e propongono in base ai problemi delle realtà locali in cui vivono. Poi tu ti metti sulla difensiva e secondo me si vede che sei abituato a fare discorsi da talk show politico perchè parli di Beppe Grillo per identificare un vasto movimento,o del “giornale di Travaglio” per dire Il Fatto(ma quando mai è il giornale di Travaglio, semmai in cui scrive anche Travaglio, il quale scrive anche su altri giornali).E non è vero che Beppe Grillo parla di univocità di pensiero, sei tu che lo vuoi intendere così. Credi che all’interno dei diversi Movimenti locali non ci siano diversi modi di pensare? Se pensi questo ti assicuro che ti sbagli. Se ti senti superiore ad un Movimento costituito da molti giovani della società civile e sei così sprezzante a soli 23 anni, mi immagino come potrai diventare tra 20. Buona fortuna.

  13. aprile 17, 2010 1:29 pm

    Io non mi sento superiore alla società civile. Semplicemente, dai dati in mio possesso, non vedo la presenza di una società civile forte al Sud. In Basilicata in quasi ogni statistica (non solo economica) siete agli ultimi posti (sto parlando di diffusione dei giornali, di donazione di sangue etc. etc. Matera a parte, se non ricordo male) e non è colpa del Pd, nè di Roma, ma solo e soltanto vostra.
    Praticamente, visto che non hai risposto alle mie domande, credi che io non debba votare e, poi, si scopre che anche tu hai votato Pd. Contraddittorio, no? Io mi lamento molto del Pd, non mi bevo tutto quello che i leader del partito dicono e so che ha molti problemi, ma so che almeno l’ c’è un’alternativa, dalle altre parti no. Rispondi alle mie domande e dimostrami che ho torto. Se no, evita pure di commentare.

  14. Andrea permalink
    aprile 17, 2010 1:41 pm

    Io non sono tenuto ne voglio rispondere alle tue domande perchè non sei il professore che interroga e io l’alunno. Continua a suonartela e cantartela da solo. Ho visto che altri piuttosto ti mandano direttamente a fanculo mentre io volevo solo capire alcune cose e adesso le ho capite.Si vede che sei formato a una scuola di partito e sui talk show televisivi perchè usi gli stessi toni e gli stessi argomenti dei politici in quei contesti. Io non ti ho detto di non votare, rileggiti i commenti o impara l’italiano. Noi abbiamo dei problemi da risolvere, voi avete votato COTA. Addio.

  15. aprile 17, 2010 1:57 pm

    Le domande, di solito, le fa l’ignorante al sapiente. Se non sai rispondere la figuraccia la fai te, non certo io.

  16. Andrea permalink
    aprile 17, 2010 2:40 pm

    Tu ti poni come un professore non come un ignorante. Non è questa la sede per rispondere a domane come quelle che hai posto, perchè necessitano di approfondimenti lunghi, non convieni? Tu l’hai fatto solo perchè sapevi che non avrei risposto per poi chiudere il discorso esattamente come l’hai chiuso, cioè dando dell’ignorante al tuo interlocutore. Credi di essere furbo ma sei solo ben addestrato e indottrinato.Ne conosco di gente come te. Se rileggi la conversazione, capirai che io all’inizio ti ho attaccato perchè il tuo articolo è offensivo. Nasce tutto da lì. Hai il diritto di farlo. Poi, però, hai cambiato discorso, mentre io ti volevo solo far notare che dovresti accettare il voto e RISPETTARE il Movimento così come le centinaia di migliaia di persone in tutta Italia che l’hanno votato. Ora, tu dirai che invece Beppe Grillo non usa parole rispettose, questo è vero. Ma Grillo è un comico mentre a scendere in campo politicamente sono altre persone, che usano sì un linguaggio diretto e senza fronzoli, ma comunque rispettoso. Sono LORO il Movimento, sono LORO quelli che entrano nelle istituzioni e non certo mandando a fanculo tutti. Puoi continuare a non accettare questa situazione, ma dovrai fartene una ragione. Con questo ho chiuso, ti lascio l’ultimo commento, così avrai l’ultima parola e dire che alla fine non ho risposto alle tue domande e che siamo tutti così.

I commenti sono chiusi.