Skip to content

Franca Landucci, il federalismo ed un Liceo Classico.

agosto 22, 2010

Chi si debba ringraziare, per aver salvato il mio liceo, onestamente non lo so. Il Comune, la Gelmini, Luca Sani o Dio in persona, questa è una cosa che mi interessa fino ad un certo punto. Quello che mi dà molto da pensare è quanto leggo su Lla Nazione di oggi. Secondo un’ espontente del centrodestra di Sesto San Giovanni, ma massetana di nascita, non solo il comune dovrebbe ringraziare il ministro, ma dovrebbe contribuire attivamente alle spese di gestione della scuola statale salvata dalla magnanimità del ministro dell’Istruzione. Il Comune dovrebbe pagare quello che lo Stato non paga. Attuazione del federalismo comunale, fantastico, ma, sottotraccia, le dichiarazioni della Signora Landucci confermano una tendenza che tutti i governi dell’ultimo decennio hanno sperimentato in modo sempre più sofisticato: lo Stato centrale riduce le performance per scaricarle sugli enti locali.  A me piace il federalismo, ma mi piacerebbe molto di più se fosse  progettato in modo che il welfare fosse in grado di mantenere uno straccio di funzionalità.

Annunci

I commenti sono chiusi.