Skip to content

Post di fine anno

dicembre 26, 2010

Quest’anno ne sono successe di tutti i colori. Dalla crisi non siamo usciti neanche per finta, Napoli è piena di rifiuti, Renzi è stato eletto sindaco di Firenze, Pisapia ha vinto le primarie di Milano, peccato che perderà le elezioni il prossimo anno. Fini è stato scaricato ed ucciso (politicamente, s’intende) da Silvio e, grazie a Wikileaks, abbiamo scoperto che molte cose che sospettavamo sono vere. O, forse, sono peggio della nostra immaginazione.

Per quanto riguarda la mia città natale, Massa Marittima, il clima infuocato ha dato alla testa a qualcuno. Tanto è vero che sono stato inondato di spam da un tale che si chiamava Pippone e che si è smaterializzato nel momento in cui il gruppo consiilare di Massa Comune si è diviso in due. Solo il buon Dio sa il perché.

Dal punto di vista personale, mi sono laureato, sono entrato alla scuole di giornalismo dello IULM dove, tra alti e bassi, sto tentando di farmi una professione, in un contesto piuttosto complicato.  Questo il mio anno.

Da tutto questo, non c’è una particolare morale da trarre. Si tratta solo di una serie di fatti che hanno poco in comune tra loro, a parte che appartengono a questo maledetto 2010. Quindi, amen, prendeteli per buoni, se siete qui per farvi gli affari miei  e di mantenere le mie tracce. 😉

Annunci

I commenti sono chiusi.