Skip to content

Anonymous attacca il sito di Palazzo Chigi.

febbraio 6, 2011
emblem of the Italian Republic

Image via Wikipedia

Pubblico la versione integrale e la traduzione del comunicato con cui Anonymous ha commentato l’azione di oggi contro il sito ufficiale del Governo italiano

For the attention of the people of the world:
The electronic information network has moved to fill the void left by traditional media, providing citizens with the information and means necessary to push their governments to act. We share a responsibility to defend fundamental human freedoms. Now it is time to act and Anonymous will always be present in the places where human rights are in jeopardy.
The political and economical situation in Italy has become untenable. The Italian government has made it a priority to censor the internet and to turn the judicial system into a tool of corruption. It is involved with prostitution (including the prostitution of children) and it uses its dubious links with the Mafia to corrupt and manipulate the free flow of information. A government such as this will never be a government that is supported by the Italian people, nor will it be supported by Anonymous.
We do no not support violence and we are against war.  We are the countless humble protectors of free speech; we are the critical mass.  When the free flow of information is attacked, we organize and we show up as one to support the groups being oppressed.
Citizens of the world, governments are only now realizing that when we combine our efforts with the people we, Anonymous, have a significant influence that cannot be ignored.
We are working for our freedom, for your liberty, and we, like you, will never surrender.
For too long they have fooled us by masking their dirty deeds with the word democracy. For too long they  have poisoned our environment, the same environment that will be inherited by our grandchildren. For too long we have been kept divided by false ideologies of left and right – all in the struggle to gain more power and more money.
These  abuses have been perpetrated for years by the entire political class and as a result all Italians have now seen a progressive and steady deterioration of their fundamental human rights and dignity.
We are Anonymous, we are the critical mass, we are not terrorists, we are the friends of  the people because we are the people. We are the instrument of the collective global consciousness that has now  awakened…
Citizens: unite under our cause, because our cause is your cause.
We are Anonymous. YOU are Anonymous.
We do not forgive injustice.
We do not forget Freedom.
Expect us.
All’attenzione dei popoli del mondo:
La rete di informazione elettronica si è mossa per riempire il vuoto di informazioni lasciato dai media tradizionali, dando ai cittadini le informazioni necessarie per spingere all’azione i propri governi. Ora è il momento di agire e Anonymous sarà sempre presente ovunque  i diritti umani siano in pericolo.
La situazione politica ed economica, in Italia, è insostenibile. Il Governo italiano ha come priorità la censura di Internet e rendere il sistema giudiziario uno strumento a servizio della corruzione. Il Governo italiano è coinvolto in casi di prostituzione (in qualche caso minorile) e utilizza i propri dubbi contatti con la mafia per ostacolare il libero flusso di informazioni. Un governo del genere non sarà mai supportato dal governo italiano, né può essere sostenuto da Anonymous.
Noi non sosteniamo la violenza e siamo contro la guerra. Siamo gli innumerevoli umili protettori della libertà di parola; noi siamo la massa critica. Quando il libero flusso di informazioni è attaccato, noi ci organizziamo e ci muoviamo in modo da sostenere i gruppi oppressi,
Cittadini del mondo, i governi stanno solo ora capendo che, quando noi combiniamo i nostri sforzi con la gente noi, Anonymous, abbiamo una forte influenza che non può essere ignorata.
Stiamo lavorando per la nostra libertà, e noi, come voi, non ci arrenderemo mai.
Per troppo a lungo, ci hanno persi in giro mescolando i loro sporchi affari con la parola democrazia. Per troppo a lungo, loro hanno avvelenato il nostro ambiente, lo stesso ambiente che i nostri nipoti erediteranno. Per troppo a lungo siamo stai tenuti divisi da ideologie false di destra e sinistra – tutte in lotta per guadagnare più potere e più soldi.
Questi abusi sono stati perpetrari per anni dall’intera classe politica a, come risultati, gli italiani hanno visto un continuo deterioramento dei loro diritti umani e della loro dignità.
Noi siamo Anonymous, noi siamo la massa critica, non siamo terroristi, siamo gli amici del popolo perché siamo il popolo. Non abbiamo lo strumento della coscienza globale collettiva che, adesso, si è svegliata…
Noi siamo Anonymous, VOI siete Anonymous.
Non non perdoniamo l’ingiustizia.
Noi non dimentichiamo la Libertà.
Aspettateci.
Anonymous
Onestamente, non so chi sia dietro questi attacchi, ma, se non ricordo male è la prima volta che viene attaccato un sito ufficiale italiano. Non ho neanche mai visto questo tipo di retorica che, tradotta in italiano, sembra molto, molto italiana. Secondo Ansa, l’attacco che Anonymous dichiara come un successo, non sarebbe riuscito a bloccare governo.it .
Annunci

I commenti sono chiusi.