Skip to content

@Riccardowired ho capito perché #Wired esiste

marzo 7, 2011
Wired (magazine)

Image via Wikipedia

Avevo smesso di comprare Wired Italia da un bel po’ di mesi. Per almeno un paio di motivi. 1. mi sembrava mancasse della prospettiva in qualche modo storica del loro cugino americano. 2. non mi piaceva il fatto che volessero dare il Nobel per la Pace ad un tubo neutrale (come dare il Nobel per la fisica ad un tubo del Cern di Ginevra…). Ma, con il numero di Febbraio e di Marzo, ho cambiato idea.

Wired Italia esiste perché ha una missione. Luna & soci sono convinti di salvare l’Italia attraverso la cultura digitale o, meglio, attraverso la cultura dell’innovazione che non significa innamorarsi dell’ultimo gadget tecnologico, ma ha che fare con qualcosa di più profondo, di più strutturale. Ha a che fare con il sogno di un Paese che può crescere (Pil o non Pil) e garantire prosperità ai suoi cittadini, andando al di là dei partiti e delle ideologie che, in forme vecchie e nuove, infestano ancora la nostra vita pubblica.

Anche per questo Wired è importante, perché ci ricorda che un domani esiste, che la storia non è finita e non c’è nessuna ragione per cui noi italiani non possiamo farne parte.  Grazie di cuore.

Annunci
2 commenti
  1. Riccardowired permalink
    marzo 7, 2011 1:11 pm

    Grazie

  2. marzo 7, 2011 3:27 pm

    Prego!

I commenti sono chiusi.