Skip to content

marzo 7, 2013

Questa è l’intervista di Grillo. Quella della violenza e del 100%. Sfido chiunque a dire che questa è democrazia.

World

Before sitting down to an interview with TIME, Beppe Grillo, the comedian who has upended Italian politics, stops to give his wife a goodbye kiss. “Ciao,” she tells him. “For goodness sake. Don’t create too much chaos.” When Italy’s elections resulted in a hung Parliament, with no party pulling in enough support to form a government, Grillo came out as the biggest winner. His Five Star Movement fielded a group of political novices on a platform of political renovation and took 8.7 million votes, more than any other party. But while his opponents have scrambled to try to build governing coalitions, Grillo, who didn’t stand for office himself, has refused to bargain with the old guard he considers the root of Italy’s problems. From his house on the Tuscan seashore, Grillo rails against his country’s political parties, marvels about the Internet and jokes about the papacy.

To what do…

View original post 1.324 altre parole

Advertisements
2 commenti
  1. marzo 7, 2013 8:45 pm

    Non voglio essere pro Grillo, ma a mio avviso la traduzione non rende giustizia (come al solito). Anzitutto ‘extraordinary’ in qst caso sta per “d’eccezione”, e non straordinario… Secondariamente, sulla questione della violenza, più che una minaccia quella di Grillo mi sembra una previsione abbastanza ovvia data la rabbia della gente..
    È inutile fingere, siamo davanti a una totale debacle dei partiti: o la politica si riforma o non oso immaginare cosa possa succedere in questo Paese…

  2. marzo 7, 2013 9:03 pm

    Io credo che in un Paese come il nostro un leader politico non può parlare così in modo disinvolto di violenza. Ma il problema dell’intervista, al di là delle traduzioni, non è tanto quello della violenza, ma quello della sua ambizione di ottenere il 100% dei seggi. Vedere questi due messaggi insieme nella stessa intervista mi allarma non poco.

I commenti sono chiusi.