Skip to content

La Toscana é ostaggio della Camorra: é caccia aperta alla Terra dei Fuochi 2.0

novembre 19, 2013

Di sicuro c’è solo che opera della Camorra. Il resto è tenuto segreto, talmente segreto, che non si sa neanche dove siano avvenuti gli svernamenti di rifiuti tossici che, adesso, rischiano di trasformare la Toscana in una succursale della Terra dei Fuochi campana.

La notizia non viene da qualche circolo ambientalista, ma direttamente dal Procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti che, lo scorso sei novembre, ha denunciato come il territorio toscano sia, ormai da anni, nel mirino dei clan camorristi. Purtroppo, al momento, non é dato sapere altro.

Per quanto ben informata, anche la Fondazione Caponnetto ammette di non sapere dove questa bomba ecologica sia stata sepolta.

Eppure, qualcuno deve pur aver visto quel camion sono pure figli da qualche parte. Eppure non siamo ancora in grado di mettere una bandierina sul luogo del delitto.

Di sicuro, forse, però, non c’è solo che sia colpa della camorra. Di certo, in Toscana come Campania, sembra che le mafie amilo distruggere quello che abbiamo di più bello e puro: la nostra terra.

Annunci

I commenti sono chiusi.